Cultura Associazione Centro Storico home

Processione dei Misteri

 
  Le Tradizioni
Tradizioni Cultura Associazione
 

 

L'ORIGINE DEL CORPUS DOMINI

La festa, che San Francesco chiamò Corpus Domini, affonda le sue radici nell’ambiente ricco di fervore della Gallia Belgica, ed è dovuta alle rivelazioni della beata Giuliana di Retine, priora del monastero di Monte Cornelio, che nel 1208 vide durante un’estasi il disco lunare risplendente di luce candida, ma con un pezzo scuro; a lei il Signore disse che la Chiesa mancava ancora di una solennità in onore del SS. Sacramento. Fu così che nel 1246 il Vescovo di Liegi aveva istituito l’uso di una festa dedicata.
Nel 1263 un sacerdote boemo: Pietro da Praga, passando da Bolsena celebrò sull’altare di Santa Cristina. Durante la celebrazione venne assalito da dubbi sulla trasformazione dell’ostia e del vino; fu a quel punto che dall’Ostia iniziò a sgorgare sangue; la notizia raggiunse il Papa che risiedeva ad Orvieto il quale richiese i paramenti macchiati di sangue. Durante il tragitto da Bolsena ad Orvieto gli abitanti dei luoghi attraversati rendevano omaggio spargendo fiori al passaggio.
Nel 1264 il Papa Urbano IV istituì la festa del Corpus Domini.
La solennità, che dal Concilio Vaticano II è individuata nella seconda domenica dopo la Pentecoste, è importantissima in quanto se nel giovedì santo c’è l’istituzione dell’Eucarestia, è nel Corpus Domini che la chiesa stabilisce la sua origine nella comunione con Cristo.

L'ORIGINE DEI MISTERI

I MISTERI A CAMPOBASSO

I MISTERI DEL DI ZINNO

PAOLO SAVERIO DI ZINNO

LE SCHEDE DEI MISTERI

 


  Pagina inizialecosa c' da vedereCome arrivare, sistemarsi,  muoversistoria, tradizioni, personaggiultime notiziechi siamo e che cosa facciamoscrivici!